Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 

Test rapidi per l’individuazione di anticorpi al virus SARS-CoV-2

Ad aprile abbiamo iniziato con i test sierologici per la rilevazione di anticorpi contro il Coronavirus, un’iniziativa che era partita per i nostri collaboratori e che nel giro di poche ore ha suscitato l’interesse dell’intera popolazione di Ortisei. Ecco la storia raccontata di prima mano.
Sicuramente molti di voi avranno appreso dai media nazionali, notizie riguardo ai test rapidi per l’individuazione di anticorpi, eseguiti sulla popolazione di Ortisei nel nostro centro salute ADLER BALANCE presso l’Hotel ADLER DOLOMITI. Ebbene - dopo aver attirato l’attenzione dei media, i nostri test ora hanno suscitato anche l’interesse della comunità scientifica.

Siccome molti di voi ci hanno contattato a riguardo, vogliamo darvi, in quanto nostri fedeli ospiti, qualche informazione in più e soprattutto “di prima mano”.

TUTTO È INIZIATO VERSO METÀ MARZO, quando poco dopo il lock-down, siamo venuti a conoscenza che laboratori importanti stavano sviluppando, test sierologici per la ricerca di anticorpi legati al Covid 19 nel sangue. Servono per individuare le persone che sono entrate in contatto con il virus e lo hanno superato. Ci siamo attivati immediatamente, ordinando 1000 test presso un primario laboratorio italiano.

L’intenzione originaria era di averli a disposizione per testare i nostri collaboratori. Ma non appena abbiamo iniziato con i primi test, nel giro di poche ore si era già sparsa la voce in paese. Siamo stati letteralmente sommersi dalle richieste dei cittadini, ansiosi di conoscere la propria situazione e quella dei loro famigliari, visto che secondo i medici di base, la Val Gardena all’inizio di marzo è stata investita dall’epidemia (anche se nei nostri hotel non abbiamo registrato casi).

Insieme ai medici di base di Ortisei, che lo hanno fatto a titolo gratuito, e a un team motivato e ben organizzato di collaboratori dell’ADLER, abbiamo allora deciso di mettere i test a disposizione di tutta la cittadinanza, non tanto per promuovere uno studio scientifico, bensì per offrire ai nostri concittadini un servizio molto desiderato che poteva rassicurarli in un momento così difficile.
Dopo due settimane, abbiamo concluso la prima serie di 1000 test, eseguiti su 962 persone di tutte le età. Ciò corrisponde al 20 % della popolazione della nostra cittadina di montagna.

ED ECCO IL RISULTATO che ha suscitato così tanto scalpore: il 49% delle persone testate (un campione molto rappresentativo della popolazione di Ortisei), è risultato positivo agli anticorpi SARS-Cov2. Significa che ha sviluppato in larga misura anticorpi IgM, ma soprattutto IgG, confermando ciò che i medici di base della Val Gardena sospettavano da tempo. Gran parte della popolazione (verosimilmente quasi 50 volte i positivi “ufficiali”) tra fine febbraio e marzo aveva contratto il virus Covid 19. Tuttavia solo un terzo delle persone risultate positive agli anticorpi aveva accusato sintomi evidenti, mentre un terzo ha percepito solo sintomi lievi e un altro terzo, in quanto asintomatico, ha dichiarato di non essersi nemmeno accorto di essere entrato in contatto il virus.
 
Nel frattempo un team di esperti di livello internazionale sta analizzando i risultati dei nostri test. Secondo il loro parere, partendo dal presupposto che la presenza di anticorpi IgG configura un’immunità al coronavirus di almeno qualche anno, e che una parte della popolazione sia di per sè insensibile al virus per una predisposizione genetica del proprio sistema immunitario, l’immunità al Covid della popolazione della Val Gardena si dovrebbe aggirare intorno al 70-75 %. Per cui si può senz’altro sostenere che abbiamo raggiunto la soglia stabilita dalla comunità scientifica per la cosiddetta "immunità di gregge".

Infatti da più di tre settimane non registriamo nuovi casi. Un segno che probabilmente il virus non è più presente e che, sempre a detta degli esperti, avrà molta difficoltà a ripresentarsi, visto il gran numero di immuni.

L’ ATTENDIBILITÀ È VALIDATA. In seguito alle perplessità espresse da alcuni virologi circa l’attendibilità, i nostri test sono stati sottoposti ad un processo di validazione presso istituzioni terze. Il confronto con test scientifici di controllo ELISA che prevedono l’analisi del sangue in laboratori specializzati, ha evidenziato una correlazione del 95%. Anche in base a questo elevato grado di affidabilità, un team di scienziati ha deciso di svolgere sui nostri test uno studio scientifico a livello internazionale.

E noi, grazie ai test abbiamo riguadagnato il nostro solito ottimismo e la speranza in una veloce ripresa.

SIAMO PRONTI PER RIPARTIRE al più presto. Per offrirvi vacanze all’insegna della libertà e del contatto con la natura. E come è risaputo, le attività all’aria aperta in zone incontaminate come lo sono le Dolomiti, la Val d’Orcia e l’altipiano del Renon, svolgono un effetto positivo anche sul sistema immunitario, di cui non solo da adesso, ne riconosciamo l’importanza.
Riapriremo in sicurezza e con tutte le precauzioni del caso. Altri 2000 test sierologici ci raggiungono in questi giorni. Verranno utilizzati per testare regolarmente i nostri collaboratori. Inoltre continueranno ad essere a disposizione della comunità di Ortisei e naturalmente anche dei nostri ospiti (ovviamente solo su esplicita richiesta).

Vi attendiamo con gioia e, come sempre, con tanta passione per l’ospitalità.

A presto,
Famiglia Sanoner e i Team degli ADLER Spa Resorts e Lodges